Sinfonia Eucaristica di P. Armando Pierucci a Budapest

09/09/2021
©VN
SINFONIA EUCARISTICA A BUDAPEST IN OCCASIONE DEL CONGRESSO EUCARISTICO INTERNAZIONALE IL 10 SETTEMBRE 2021

In questi giorni si svolge in Ungheria  il Congresso Eucaristico Internazionale; sarà concluso domenica 12 settembre 2021 da Papa Francesco. In questa occasione, esattamente il 10 settembre 2021, alle 19:30, nella Main Concert Hall dell'Accademia di Musica F. Liszt di Budapest viene eseguita la Sinfonia Eucaristica di P. Armando Pierucci.

La Sinfonia Eucaristica è nata nel 2011 da un suggerimento di Arnaldo Mosca Mondadori,  allora Presidente del Conservatorio "G. Verdi" di Milano. "Perchè, chiese Mosca Mondadori al Francescano, non facciamo una Messa con tutte le dodici Confessioni Cristiane che sono a Gerusalemme?"

"La cosa non dipende dai musicisti", rispose P. Armando; "al più io potrei  prendere dei canti dalle singole Confessioni e svilupparli sinfonicamente: con solisti, coro, orchestra".

Mondadori Mosca prese il telefono e disse al direttore del Conservatorio Musicale di Matera, Saverio Vizziello: 

"Gesù mi ha detto che devi eseguire la musica che verrà composta a Gerusalemme. È una cosa importante per l'Unità dei Cristiani; Matera ha una tradizione ecumenica. Lo devi fare".

E così è stato. P. Pierucci è andato nelle Chiese e nei Conventi di 12 Confessioni Cristiane di Gerusalemme, ha chiesto un loro canto caratteristico e ha elaborato il tutto  in una visione più facile da ascoltare  alla cultura occidentale. Ha così creato una Celebrazione Eucaristica ideale, in cui i vari momenti liturgici, preceduti da un Preludio su un tema Ebraico, sono espressi dal canto di ognuna delle 12 Chiese. 

La Sinfonia Eucaristica, è stata eseguita il 22 settembre 2012 nel Giardino del Getsemani a Gerusalemme e trasmessa da TV 2000 e da molte TV Cristiane nel mondo. Nel giro di una settimana è stata poi eseguita sotto il patrocinio della delegazione Apostolica presso Nazioni Unite a Ginevra alla presenza di circa 1500 ospiti, come espressione della Libertà religiosa. In questo caso si è aggiunto un brano su un tema Islamico. Due giorni dopo ci fu un'esecuzione nel Duomo di Milano e poi a Matera. Nel 2013 è stata eseguita a Torino nel santuario di Maria Ausiliatrice; nel 2014 nel duomo di Budapest. 

Gli Ungheresi se ne sono ricordati e ora, convinti che se una Messa tutti insieme i Cristiani non la possono celebrare, ma almeno la possono cantare, ripetono l'esecuzione della Sinfonia Eucaristica di P. Armando Pierucci.

La Fondazione Laus Plena è coinvolta in questo evento, in coordinazione con la Provincia francescana ungherese, in particolare ha organizzato una registrazione professionale del concerto, in vista della pubblicazione di un CD.

https://www.iec2020.hu/en/program

https://www.iec2020.hu/en/program/eucharisztikus-szimfonia

 

FRIDAY, 10 SEPTEMBER

Time 19: 30 - 21: 30

Location Liszt Academy

Liszt Ferenc tér 8. Budapest 1061 Hungary

P. Armando Pierucci OFM

The symphony draws on the traditional music of twelve Christian churches living side by side in Jerusalem, with passages usually sung in the Eucharistic liturgy. These inspired the twelve movements of the symphony.

The result is a piece of music that, while having Western characteristics, enters into dialogue with different cultures and eras, including ancient Armenian, Byzantine, Syriac-Aramaic, Ethiopian and Coptic musical traditions. The symphony also incorporates musical modalities that are now only preserved in Eastern traditions. In order to preserve the liturgical authenticity of the original music, the movements begin with a cappella performances of melodies preserved intact in the Eastern churches by twelve singers representing each Christian confession, followed by an orchestra and choir to unfold the theme.

The interplay of the different ecclesiastical traditions gives the Symphony not only a very unique musical sound, but also a deep spirituality.

Conductor: András Virágh
Soloists: Zoltán Megyesi – tenor and Kinga Sirákné Kemény - soprano.

Contributing: 

Budapest Strings, concert master: János Pilz, artistic director

Károly Botvay Saint Ephraim Choir, artistic director: Tamás Bubnó

Saint Angela Choir, conductor: Dr Gabriella Semjénné Menus

Representatives of the 12 Christian churches, including guests from the Holy Land

 

EUCHARISTIC SYMPHONY

Armando Pierucci

Introduction

Ashrei”  (Ebraic tradition) 

Movements

  1.  “Kyrie” (Armenian Orthodox Tradition) 
  2. Trisaghion” (Greek Orthodox Tradition)
  3. Nachid Al Cheroubim” (Hymn of the Cherubins) (Greek Melkite Catholic Tradition)
  4. Creed” (Russian Orthodox Church Tradition)
  5. Litania Sanctorum” (Litany of the Saints) (Roman Catholic (Latin) Tradition)
  6. Brunn alles Heil” (Hymn “Fountain of all salvation, we adore Thee”) (Protestant Tradition)
  7. Sanctus” (Armenian Catholic Tradition)
  8. Abun Dashmayo” (The Lord’s Prayer) (Syrian Orthodox Tradition)
  9. Yom feeshà kone” (Ethiopian Orthodox Tradition)
  10. Apuro” (Hymn “The entrance of  the King”) (Coptic Orthodox Tradition)
  11. Srofe Nduro” (Holy Communion Hymn) (Syrian Catholic and Chaldean Tradition)
  12. Salwa El Qulubi” (Marian Antiphon) (Maronite Tradition)

 

IL PROGETTO E IL TEMA DELL’EUCARISTIA

La Sinfonia Eucaristica raccoglie brani di dodici diverse tradizioni cristiane presenti a Gerusalemme e ordinariamente usati durante la liturgia eucaristica. Da questi si ispirano dodici corrispondenti movimenti della Sinfonia, con un’introduzione su un tema ebraico.

Trattasi di un’opera musicale di carattere occidentale che interagisce, in un dialogo di culture e di epoche, con le antiche tradizioni musicali cui attinge: armena, bizantina, siro-aramaica, etiope, copta, ecc.. Nella stessa sono infatti state introdotte delle modalità conservate oramai soltanto nelle tradizioni orientali. Inoltre, per valorizzare l’autenticità liturgica dei brani originali, conservata e tramandata nei secoli con amore e rispetto nelle Chiese orientali, gli stessi vengono intonati a cappella da dodici cantori delle Chiese rappresentate, prima che l’orchestra ed il coro eseguano lo sviluppo sinfonico ispirato dagli stessi. In Oriente, il canto liturgico, molto elaborato, è spesso soltanto monodico e vocale, come lo era in origine anche in Occidente.

Questa interazione delle diverse tradizioni ecclesiali con le loro specificità non rende soltanto della Sinfonia Eucaristica molto particolare, se non unica dal punta di vista musicale, ma le conferisce anche un alto valore spirituale. I Cristiani dei primi secoli descrivevano con la stessa parola “Corpo di Cristo” il Corpo nato dalla Vergine Maria, il Corpo Eucaristico e il Corpo ecclesiale di Cristo. La Sinfonia è un invito a contemplare il grande Mistero della Comunione della Chiesa, Corpo Mistico che respira con i suoi polmoni d’Oriente e d’Occidente, e i cui membri tutti vivono dal Corpo e Sangue di Cristo-Eucaristia. Mistero di sconvolgente bellezza, e dono dello Spirito Santo alla comunità delle Chiese.

La Fondazione ha bisogno del vostro sostegno per conseguire i propri  scopi e vi ringrazia anticipatamente per la vostra generosità.

Donazioni su conto bancario presso la banca UBS Switzerland AG, intestato a: Fondazione Laus Plena, Lugano.
La Fondazione emette certificati di donazione per l’utilizzo a fini di detrazione fiscale.
Coordinate bancarie:  vedi sotto.